Alcuni libri invecchiano; altri conservano intatta la loro bellezza nel tempo. È il caso dei “Racconti dell’Alhambra” scritto da Washington Irving, diplomatico, storico, viaggiatore americano che visse per un certo periodo nell’Alhambra stessa. L’opera, edita per la prima volta nel 1832, fu subito tradotta in varie lingue ed attirò a Granada pellegrini da tutte le […]

Searching for signs of the Soviets in St Petersburg http://www.theguardian.com/travel/2016/oct/22/st-petersburg-museums-culture-soviets-russia?CMP=Share_AndroidApp_WordPress

di Dino Buzzati Poiché mi ero sempre molto interessato del pittore Hieronymus Bosch, durante un viaggio in Olanda andai a visitare la sua città, cioè ‘s-Hertogenbosch, detta anche Bois-le-Duc, che noi chiamiamo Boscoducale. E qui l’albergatore, persona abbastanza colta, mi disse: “Se non altro per curiosità, signore, perché non va a trovare il vecchio Peter […]

Il paese celebra non so quanti anni dalla distruzione. La banda passa, suonando, sotto la mia abitazione. Nella frotta di giovani che la seguono, riconosco uno giudicato circa tre settimane fa: ha l’occhio destro coperto da un cerotto e le guance bucherellate con frammenti di pelle appena attaccati. Gli esplose in casa una bomba e […]

Why don’t people see the yeti any more? – http://www.bbc.co.uk/news/magazine-34448314

Originally posted on Librarea:
No, non è né un ossimoro né un paradosso… o meglio, lo sarebbe se ci attenessimo al preconcetto secondo cui il bibliotecario sarebbe un noioso e “sinistro” personaggio refrattario all’innovazione. Ma noi bibliotecari, invece, ci siamo perfettamente adattati ai cambiamenti dell’era digitale! Perché perfino le app possono essere utili al bibliotecario…